Lo show dei record

Probabilmente si tratta di una scommessa facile da vincere il fatto che i geek siano cresciuti come fans dei libri de “Il Guinness dei Primati” (se volete sapere se siete veri geek basta scoprirvi a leggere libri di reference come se fosse letteratura…). Il problema con i libri dei Guinness è che, per mantenere la loro consolidata autorevolezza, risultano alquanto ingessati. In epoca di Internet, molte persone chiedono record che siano un poco più…stupidi. Entrando nel sito Universal Record Database ci si imbatte in uno spazio web che funziona in base al principio per cui ognuno ha la capacità di battere un record di qualcosa. A differenza del sistema Guinness, l’URDB preveder che i record siano quantificabili, battibili e legali; esiste inoltre un consolidato indirizzo teso ad affermare che i tentativi di record, ove possibile, debbano avere un impatto positivo piuttosto che negativo sull’umanità e sul mondo. I partecipanti sono incentivati a raccogliere testimoni che verifichino i record ove possibile e ne forniscano prove. Quando ci sono dei dubbi, gli utenti del sito possono votare a favore o meno dell’”omologazione” del record. Sono arrivato a questa pagina web dopo aver letto il report di Jack Schoefield, tech correspondent del Guardian, il quale raccontava della casella email con il maggior numero di messaggi non letti in una inbox (30.422)

Annunci

Rock Paper Scissor Glove

Quanti di noi hanno spesso provato la frustrante sensazione di voler giocare a morra cinese e non avere qualcuno con cui potersi misurare? Steve Hoefer ha costruito un guanto in grado di giocare contro il suo proprietario. Si tratta di un guanto dotato di un sensore di movimento, in grado di selezionare uno fra sasso, carta e forbici e di visualizzarlo contestualmente a quanto il giocatore decide di tirare. Il guanto non solo gioca contro di te ma è in grado di imparare come batterti!! Se volete saperne di più potete leggere il diario di Steve a proposito dello sviluppo del guanto. Geek power!

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: