Ion Tape Express

I trentenni che leggono questo blog sicuramente si ricorderanno dei noleggi di CD sparsi in tutte le città italiane. Questa sorta di file sharing ante litteram consentiva a noi poveri liceali squattrinati di mettere le nostre avide manine sulle principali novità discografiche del momento o, cosa ancor più gratificante, riuscire ad ascoltare qualche introvabile bootleg di un concerto del nostro artista preferito. La seconda fase, altrettanto esaltante, era rappresentata dal riversare su nastro il contenuto dei cd noleggiati e di costruire, così, una collezione imponente di dischi e registrazioni live.

Oggi questo materiale, se ancora disponibile nelle nostre cantine (è il caso di chi scrive…), rappresenta un patrimonio destinato inevitabilmente all’oblio; in primo luogo siamo sommersi di quantità di mp3 che hanno soppiantato la premiata ditta nastri&cd, in seconda battuta utilizziamo altri supporti per ascoltare musica che dunque tagliano fuori le collezioni così faticosamente costruite. Inoltre esiste un pericolo tecnico: l’obsolescenza del nastro e la sua intrinseca fragilità mettono a rischio la possibilità di ascoltare nuovamente quelle registrazioni.

Cosa rimane allora al geek interessato a salvare la sua monumentale raccolta di concerti? Acquistare Ion Tape Express. Si tratta di un convertitore da segnale analogico a digitale in grado di trasferire sui nostri computer il contenuto delle nostre adorate musicassette. Dall’esterno sembra un semplice tape player (forse perché lo è…?), ma con un design alquanto contemporaneo, in tutto e per tutto simile al caro vecchio Walkman (non si sa mai, magari viene voglia di ascoltare una cassetta in luogo del solito mp3…). E’ possibile collegarlo, tramite un’uscita line-out, a hi-fi o amplificatori esterni.

Cosa fa esattamente?

  • converte le cassette audio in mp3
  • gli mp3 generati possono essere inseriti nelle playlist iTunes e masterizzati su CD
  • connessione con il computer tramite cavo usb
  • può essere usato come lettore di cassette stand alone
  • può essere collegato tramite line out ad hi-fi o amplificatori esterni
  • compatibile con MAC OSX e WINDOWS

    Insomma, è un bel pezzo di retrohardware (al costo di 49 sterline…ma potete comprarlo anche tramite eBay ad una 70ina di euro spese di spedizione incluse) che riporta tutti noi ai tempi in cui Guitar Hero non esisteva; ed allora si metteva la cassetta nello stereo, si prendeva la racchetta da tennis (o qualcosa di simile) e si partiva di air-guitaring.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: