impressioni d’uso

Apple, per bocca del CEO Steve Jobs in un recente evento per la stampa avente ad oggetto i presunti “problemi” di ricezione del nuovo iPhone 4, ha correttamente parlato di “epic fail”: un colosso mondiale dell’high tech che porge le scuse ai propri clienti, attuali e potenziali, a mio avviso, compie un passo importante nella comunicazione perché ammettere i propri errori indica una sensibilità ed una percezione del cliente non comune, che evidenzia la volontà di non avere clienti insoddisfatti.

Negli anni mi sono appassionato ad Apple e Macintosh, ne ho già scritto, e diverse volte ho letto di momenti in cui Cupertino sembrava dover affrontare un problema che l’avrebbe portata sull’orlo del baratro: tutte fandonie. Nonostante questo ho cercato di restare sempre freddo ed autonomo nei giudizi, non sono insomma mai diventato un evangelico, uno di quelli che “Apple non si discute”: oggi credo che lo farò dopo le parole di Steve Jobs. Apple non é perfetta e non possono esserlo i suoi prodotti, pur essendo davvero amati da noi proprietari, vedi, ad esempio, il mio glorioso iBookG4. Questo per dire che il “problema” della ricezione di iPhone 4 é lamentato da un numero inferiore di clienti rispetto a quelli che segnalarono analoghi problemi dopo il lancio del 3GS. In quell’occasione certa stampa non mancò di segnalare in toni allarmistici questi eventi. Problemi analoghi affliggono, sia chiaro, anche altri telefoni di fascia alta, come ad esempio il Nokia N97 oppure l’HTC Droid. Non credo, inoltre, che questi “problemi” di ricezione di iPhone 4 siano tanto più gravi e frequenti di quelli legati al surriscaldamento di alcuni fra i primi esemplari di iPhone 3GS, nei quali compariva un messaggio che invitava l’utente a spegnere il telefono lasciandolo raffreddare. Non credo neppure alla maggior gravità di questo “problema” della ricezione rispetto ad altri: sono fermamente convinto che, mentre questo riguarda un numero ristretto di utenti, quello, a mio avviso ben più grave semmai, della ridotta durata della batteria del 3GS ha invece coinvolto tutti gli utenti ed ognuno lo ha affrontato e lo affronta quotidianamente in modi diversi: chi con custodie con batteria supplementare incorporata, chi tenendolo sempre collegato all’alimentazione (vero Andrea???…….) chi tenendo nello zaino batterie supplementari da un chilo, utili anche per alimentare il portatile in caso ce ne fosse stato bisogno. Tutti con lo stessa consapevolezza: la carica residua non arriverà a stasera. Gianluca Neri, pioniere del web italiano e mio amico “feisbucchiano” ha recentemente affermato, in un suo status update sul noto social network, che da quando ha iPhone 4 esce di casa senza più fare i conti sulla durata della batteria del telefono. imho potrebbe bastare. Io sono niente in confronto ai milioni di bit che scorrono nel web ma molti, spesso e volentieri, fanno errata informazione. Nokia, HTC ed altri possono dire ciò che vogliono ma su tutti i manuali tecnici dei loro prodotti raccomandano di non toccare l’antenna, pena il decadimento del segnale e, dove questo é già scarso, la caduta della linea.

A me basta.

Sono fiero del mio 3GS e, per ora, non sento il bisogno di passare al 4G…sperando che la veloce obsolescenza tecnologica dei devices non colpisca il mio. In ogni caso, se ve ne fosse la necessità non esiterei un solo istante nel comprare il 4G.

Annunci

cattiva ricezione?

il problema esiste e sembra che Apple lo stia silenziosamente e discretamente affrontando, come riportato dai geni assoluti di iFixit stamattina in un loro post letto grazie ad uno status update su twitter: http://www.ifixit.com/blog/2010/07/is-apple-silently-fixing-the-iphone-4-antenna-issue/ io, di mio, d’accordo pienamente sul fatto che simili problematiche affliggono anche altri apparecchi, digerisco con difficoltá simili default su un device come iPhone.

Ansia da upgrade

Nei giorni scorsi ho aggiornato il mio iPhone 3GS ad iOS4 e ne sono molto soddisfatto: la fotocamera ha acquistato una velocitá di funzionamento sbalorditiva e la possibilitá di organizzare in cartelle le App installate sono due caratteristice splendide, imho. Quello che non capiró mai di questo device é la batteria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: