The day After

Apple attacca, gli altri si difendono. La casa di Cupertino nella serata di ieri ha posto la parola fine, prendendo una decisione seria e condivisibile, al problema di ricezione di iPhone 4 manifestato da alcuni possessori (nelle zone con potenza del segnale ridotta, impugnando il telefono in modo da coprire le antenne poste sulla banda metallica laterale).
Steve Jobs ha parlato di telefoni non perfetti e ha citato numerosi esempi, con prove comparative fatte su prodotti di altre aziende. La posizione di Apple è chiara: l’attenuazione della ricezione non è un problema solo di iPhone 4.
Inutile dire che si è già alzato un polverone. Le aziende citate non hanno accettato di essere state prese come esempi (era prevedibile). La prima a intervenire sul tema è Nokia, con il seguente comunicato.
“Il design dell’antenna è un argomento complesso, è stata una competenza chiave di Nokia per decenni e ha riguardato centinaia di modelli. Nokia è stata pioniera per quanto riguarda le antenne interne; il Nokia 8810, presentato nel 1998, è stato il primo telefono commerciale con questa caratteristica”.
“Nokia ha investito migliaia di ore di lavoro nello studio del comportamento umano, incluso come le persone impugnano i loro telefoni per chiamare, riprodurre musica, navigare sul web e così via. Come potreste aspettarvi da un’azienda impegnata nel connettere le persone, diamo precedenza alle prestazioni dell’antenna rispetto al design fisico se i due aspetti sono in conflitto”.
“In generale, le prestazioni di un telefono / dispositivo portatile possono essere influenzate con una presa stretta, a seconda di come il dispositivo è impugnato. Questo è il motivo per cui progettiamo i nostri telefoni per assicurarci prestazioni accettabili in tutti i casi reali della vita, per esempio quando il telefono viene impugnato con entrambe le mani. Nokia ha investito centinaia di ore nello studio che riguarda come le persone usano il loro cellulare e consente di farlo, per esempio, inserendo antenne in alto e in basso e facendo un’attenta selezione di materiali e del loro uso durante la progettazione meccanica”.
Come abbiamo fatto notare in passato, neanche a Nokia escono tutte le ciambelle con il buco (Nokia ironizza sul fallo di mano dell’iPhone 4).
La seconda azienda a salire alla ribalta è stata RIM, leggermente più arrabbiata della collega. Mike Lazaridis e Jim Balsillie, “co-amministratori delegati” di RIM, hanno rilasciato un comunicato congiunto molto pepato.
“Il tentativo di Apple di trascinare RIM nella loro debacle è inaccettabile. Le affermazioni di Apple sui prodotti RIM tentano di distorcere deliberatamente la percezione del pubblico su un problema di progettazione dell’antenna e cercano di distogliere l’attenzione da una situazione difficile per Apple. RIM è leader globale nella progettazione di antenne ed ha progettato prodotti wireless con prestazioni radio efficienti ed efficaci per oltre 20 anni”.
“Durante questo periodo, RIM ha scartato design come quello usato da Apple per l’iPhone 4 e ha invece usato progetti innovativi che riducono il rischio di caduta delle chiamate, specialmente in aree a bassa copertura. Una cosa è certa, i clienti RIM non hanno bisogno di usare una cover per i loro smartphone BlackBerry in modo da mantenere una connettività adeguata”.
“Apple chiaramente ha preso delle decisioni in fase di progettazione e dovrebbe prendersi la responsabilità per queste decisioni anziché provare a trascinare RIM e altri in una situazione che è relativa solo ad Apple”.

A queste dichiarazioni si aggiunge quella di Consumer Reports, una delle più importanti associazioni di consumatori degli Stati Uniti che nei giorni scorsi aveva sconsigliato l’acquisto di iPhone 4 (iPhone 4 sconsigliato da Consumer Reports).
“Consumer Reports crede che la decisione di Apple di offrire case gratuitamente sia un ottimo primo passo. Apple ha affermato che questa non è una soluzione a lungo termine, è infatti garantita fino al 30 settembre e non l’ha estesa inequivocabilmente ai clienti che hanno acquistato case da produttori terzi. Aspettiamo un fix a lungo termine da parte Apple. Allo stato attuale delle cose, iPhone 4 non è ancora uno dei nostri modelli consigliati”.
Probabilmente arriveranno anche altre dichiarazioni che vi riporteremo nei prossimi giorni. Per concludere, c’è anche un comunicato di 3 Italia.
“3 Italia interviene sulle polemiche di questi giorni circa le problematiche di attenuazione del segnale evidenziate dal nuovo iPhone 4 in determinate condizioni di utilizzo”.
“Dai test di laboratorio effettuati direttamente da 3 Italia in vista della prossima distribuzione nei migliori negozi 3 dalla fine del mese di luglio, oltre che da una batteria di prove effettuate sul campo, è emerso che l’iPhone 4 è più sensibile in ricezione di circa 3dB rispetto al precedente modello 3GS, che la percentuale di successo delle chiamate è migliorata di 6 punti percentuali e che il tempo di transizione tra la rete di 3 Italia e quella del gestore ospitante (e viceversa), nei casi di roaming, è stato ridotto del 40%”.
“Anche per quello che riguarda le performance di trasmissione dei dati, l’iPhone 4, che dispone di un nuovo chipset in tecnologia HSUPA, ha evidenziato velocità di uplink circa 10 volte superiori a quelle disponibili col precedente modello”.
“Da sottolineare, inoltre, che anche per effetto della maggiore “sensibilità” in ricezione dell’iPhone 4, oltre che dell’incremento di capacità, le performance complessive della batteria in termini di durata sono aumentate di circa il 40%”.
“I test hanno confermato l’esistenza di una forte attenuazione del segnale in tutti i casi in cui il terminale viene impugnato in modo da mettere in contatto le 2 antenne esterne, quella cellulare (sul lato destro) e quella Wi-Fi/Bluetooth (sul lato sinistro)”.
“L’incidenza di questa attenuazione è statisticamente non rilevante nei casi in cui il terminale venga impugnato in maniera naturale, e del tutto assente quando venga utilizzato un guscio in silicone (bumper) con cui la stragrande maggioranza dei clienti utilizza il terminale stesso, per proteggerlo dagli urti accidentali e aumentarne la maneggevolezza”.
“In ultima analisi, nonostante il difetto riscontrato e ammesso da Apple, 3 Italia ha potuto verificare che l’iPhone 4 funziona meglio dell’iPhone 3GS anche in termini di ricezione radio e resta convinta che l’iPhone 4 diventerà il cellulare più venduto di sempre, così come suggerito dal picco di vendite registrato nelle prime 3 settimane dal lancio, con oltre 3 milioni di esemplari venduti”.
“Allo stesso tempo 3 Italia è pronta ad annunciare le offerte relative alla commercializzazione dell’iPhone 4 che costituiranno una rivoluzione assoluta a livello europeo e segneranno un’altra tappa storica nel processo d’innovazione del mercato che ha sempre ispirato la filosofia del primo gestore UMTS d’Europa”. 3 Italia, lo ricordiamo, ha tutto il diritto – e il dovere – di proteggere un prodotto su cui ha scommesso molto. Sarà invece interessante vedere come saranno queste innovative offerte che saranno messe in campo. Non vediamo l’ora.

Annunci

Info andrea
Andrea vive e lavora a Roma. Due figli, una moglie ed una serie infinita di gadget tecnologici per restare in contatto con il mondo e con se stesso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: