Convalida

Da ieri il web 2.0 é davvero per tutti, ma con la convalida: e sì, perché se si vuole un indirizzo @pec.it, dopo essersi registrati sul sito poste ci si dovrà comunque recare in un ufficio postale “reale” per il perfezionamento della richiesta. Rileggo e confermo, neanche con scambio di corrispondenza; ti vogliono lì, bello presente dietro al bancone dopo un’ora di fila, davanti all’impiegato incazzato ché manco conosce la procedura di convalida. Questa mi pare peggio del fax per la registrazione dei domìni .it…questa é la Convalida 2.0! Intanto mi registro, poi vi dirò!

Annunci

Info MP
Questo blog nasce dalla comune passione di Andrea e Marco per l'informatica e la tecnologia: i due, figli degli anni settanta, non leggono i libretti delle istruzioni, divorano riviste di settore, ascoltano tanta musica, ricordano con commozione i magnifici anni del C=64 e comunicano fra loro principalmente con Ping! attraverso i loro iPhone bianchi e scrivono, scrivono, scrivono...buona lettura a tutti!!!

One Response to Convalida

  1. Francesco says:

    La PEC per tutti è solo un modo subdolo per aggirare l’ostacolo (spesso voluto) che da sempre la care vecchie Raccomandate A.R. incontravano: il mancato recapito.
    Nessuno potrà più celarsi dietro indirizzi non aggiornati, domicili diversi dalla residenza e via discorrendo, la P.A. (e non solo) ti troverà sempre o meglio potrà dimostrare in maniera elettronica inoppugnabile di averti recapitato il messaggio nella tua PEC.
    Immaginiamo i verbali per le violazioni al Codice della Strada o le odiate cartelle esattoriali come potranno arrivare velocemente al disgraziato di turno (cartelle pazze comprese!).
    Dietro una validissima idea che sembra far balzare all’avanguardia il nostro Paese si cela sempre (purtroppo) l’ingegno tutto italiano di fregare il prossimo.
    E’ vero che l’italiano è maestro nell’eludere le regole, ma è pur vero che da qualche anno a questa parte questo eludere sia diventato l’unico metodo per sbarcare il lunario, poi c’è chi lo fa in piccolo e spesso viene tartassato da balzelli e sanzioni di ogni genere (canone RAI in primis) e chi lo fa “alla grande” e sotto gli occhi di tutti e come per magia (o leggittimo impedimento) la sempre franca.
    That’s Italy folks!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: