Addio floppy, e grazie di tutto…

Se siete dei geek con qualche anno di militanza sulle spalle, avrete sicuramente avuto a che fare con i floppy disk da 3.5”. Sony ha comunicato che il floppy disk non verrà più prodotto. E’ la fine di un’epoca.

Creato nel 1980 come un sostituto più pratico e capiente dei precedenti formati, il floppy aveva inizialmente una capacità di 280 kilobytes. Con modelli disponibili in versioni a singolo e doppio strato, e con tre possibili densità, il floppy poteva riuscire a raggiungere la mitica capacità di 1.44 MB. Per essere brevi ed attuali, si tratta dello spazio sufficiente per archiviare un minuto di musica. Al di là del formato e della capacità, la maggiore differenza tra il formato da 3.5” e quello da 5.25”, suo predecessore, stava nel fatto che, nonostante il nome (riferito in realtà al disco stesso più che al suo involucro), il disco da 3.5” era corredato di un pratica custodia in plastica. La qual cosa lo rendeva suscettibili di sopportare anche eventuali danni oltre che essere più resistente di fronte a deliberate azioni di distruzione.

Il design plasticoso del floppy ha determinato un altro paio di caratteristiche salienti. Una prima era quella di generare un malcelato piacere nel disintegrare il bottone dell’espulsione del drive al solo scopo di lanciare il floppy il più lontano possibile. Il secondo aspetto è stato quello di prestarsi molti facilmente a distruzioni per ragioni di sicurezza; tale procedimento avveniva normalmente ricorrendo ad un paio di forbici. E non venitemi a dire che la sensazione del taglio del metallo sul metallo non provocasse momenti di catartico piacere…

Il formato da 3.5” è divenuto leader nel mercato di riferimento nel 1988 ed ha rappresentato il supporto di archiviazione standard per buona parte degli anni 90, per poi venir soppiantato dai CD, ben più capienti. Sony, che è stato il più grande produttore al mondo di floppy, ha comunicato che la produzione continuerà ancora per qualche tempo al solo fine di garantire il supporto necessario ad alcuni mercati specifici; la produzione negli stabilimenti giapponesi sarà chiusa entro i primi mesi del prossimo anno.

PCWorld ha notato che i 12 milioni di floppy venduti da Sony lo scorso anno, se messi tutti insieme, non raggiungono la metà della capacità di archiviazione di un Blu-Ray.

Annunci

Info andrea
Andrea vive e lavora a Roma. Due figli, una moglie ed una serie infinita di gadget tecnologici per restare in contatto con il mondo e con se stesso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: