Un A4 in 3mm

Il nuovo iPad conferma un modello di business tipico di Apple, che punta decisamente a padroneggiare la sua tecnologia, specialmente per quanto attiene alle sue componenti cruciali. Come rilevato dai test condotti da iFixit, infatti, all’interno di iPad troviamo due potenti batterie e una scheda madre assai piccola, che al suo centro alloggia l’A4 con la sua bella mela stampata sopra. L’anima del nuovo tablet non é un normale processore: si tratta di un Soc (Sistem on chip) che in un recente articolo di Nova24 é stato definito “l’attuale stato dell’arte” e che in soli tre millimetri di lato ospita tre unità, un tempo separate. Sono infatti presenti il processore ARM Cortex A8, l’unità di elaborazione grafica Power VrSgx (made in Apple, la stessa di iPhone) oltre ad alcune aree di Ram e Rom interne di lavoro. Questo non basta, perché oltre a quanto detto é stata rilevata la presenza di alcuni circuiti ancora segreti che si ritiene possano essere alla base della lunga durata delle batterie. Insomma, senza ulteriormente scendere in dettagli tecnico/costruttivi, quello che colpisce é la presenza di un processore “home made”, sofisticato a tal punto da avere della circuiteria interna definita “oscura, segreta, ignota”: motivo? La sicurezza. Apple ha selezionato il team di sviluppo non solo sulle tecnicalitá spiccate ma anche in base alla capacitá di gestione della segretezza assoluta del progetto. Si perchê iPad deve essere inattaccabile dai vari tool di “sblocco”, ben oltre gli standard attualmente tipici di iPhoneOS, perché solo così le software house e gli editori (non dimentichiamo l’importanza del mercato editoriale elettronico in cui iPad entra) continueranno ad investire e a produrre: solo un iPad “blindato”, infatti, renderà Apple affidabile ai loro occhi.
Stay tuned.

Annunci

Info MP
Questo blog nasce dalla comune passione di Andrea e Marco per l'informatica e la tecnologia: i due, figli degli anni settanta, non leggono i libretti delle istruzioni, divorano riviste di settore, ascoltano tanta musica, ricordano con commozione i magnifici anni del C=64 e comunicano fra loro principalmente con Ping! attraverso i loro iPhone bianchi e scrivono, scrivono, scrivono...buona lettura a tutti!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: