BoardGames

I giochi da tavolo rappresentano, per quella che è la mia esperienza diretta della vita, qualcosa di sacro. Tutto è iniziato con alcuni giochi in particolare. Uno di questi è stato “I coloni di Catan” seguito da Carcassonne. Ma molto presto, è divenuto alquanto chiaro che giocare a questi giochi da tavolo era diventato, per me e per i miei amici, qualcosa di più che un semplice passatempo. Evidentemente non sto parlando di Monopoly. Sto parlando di giochi che sfidano l’intelletto, ispirano l’immaginazione e riflettono il lato più geek della nostra natura. Non sono pochi coloro che, infervorati da questa passione, si sono visti costretti ad acquistare mobili su misura per contenere le scatole e gli oggetti relativi ai loro giochi preferiti. Peraltro, la condivisione di questo interesse con altri comporta la nascita di abitudini via via consolidate, la più comune delle quali è rappresentata dal riunirsi, almeno mensilmente, per una partita con altri amici. Alcuni giocano e basta; altri impiegano ore solo per i preparativi. Quello di cui sono sicuro (anche perché si tratta di fenomeni che ho verificato nella mia vita) è che questi giochi riescono a creare un positivo senso di condivisione, quasi di cameratismo, come nessun altro gioco (eccezion fatta per Sua Maestà Inattaccabile “Dungeons&Dragons”). Di seguito fornisco alcuni brevi cenni sui due giochi da tavolo citati in apertura, che rappresentano, a tutt’oggi, il mio top rate di divertimento in materia (sempre un gradino sotto D&D).

I Coloni di Catan. Questo è il gioco da cui è iniziato tutto. Con un piano di gioco sempre diverso, possibilità infinite e alcune delle migliori idee nel settore, “I Coloni di Catan” ha acquistato un aurea di santità tra i boardgames. Dopotutto, credo di aver speso più ore su questo gioco che su qualsiasi altro. Lo consiglio come primo gioco da acquistare per chi fosse eventualmente digiuno della materia. “Coloni” è stato creato in Germania e pubblicato, per la prima volta, nel 1995. Da allora ha venduto oltre 15 milioni di copie. Lo scopo del gioco è costruire un’isola e raccogliere il maggio numero di punti possibile costruendo case, città ed insediamenti. Per quanto relativamente semplice, il gioco è divertente a qualsiasi livello e può essere giocato e rigiocato senza soluzione di continuità. Sono state pubblicate molte espansioni e può essere giocato da gruppi composti al massimo da sei giocatori.

Carcassonne. Un altro gioco decisamente semplice dal punto di vista concettuale. E’ stato creato da Klaus Jurgen Wrede ed è un gioco freestyle; questo vuol dire che ogni volta che si inizia una partita il board è sempre diverso. I punti sono determinati dalla costruzione di strade e dall’acquisizione del controllo su città e fattorie.  Caratterizzato da numerose espansioni, può essere giocato da gruppi composti da un massimo di sei giocatori. Il tempo di gioco è più contenuto rispetto a “Coloni”, ma è il prezzo da pagare per saltare i preparativi e buttarsi nel vivo del gioco. Dal momento che sono un maniaco di tutto ciò che è medievale, non posso che adorarlo e consigliarlo vivamente.

Qualora questo articolo avesse suscitato la voglia di provare a giocare uno dei due, vi consiglio un giro presso i negozi della catena “La Città del Sole”, presenti in molte città, dove potrete trovare i giochi base e le loro espansioni.

I due giochi citati sono i miei preferiti in assoluto; tuttavia sono molti i giochi in cui mi sono cimentato che mi hanno lasciato buoni ricordi. Quali sono i vostri preferiti? L’area commenti è a vostra disposizione…

Annunci

Info andrea
Andrea vive e lavora a Roma. Due figli, una moglie ed una serie infinita di gadget tecnologici per restare in contatto con il mondo e con se stesso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: