Ballot screen…

All’improvviso viene fuori che alcuni utenti della Rete siano davvero intenzionati a valutare l’utilizzo di browser alternativi a Internet Explorer. Hanno solo bisogno di qualcuno che li metta sulla strada giusta. Opera riporta che i downloads del suo browser sono più che duplicati da quando è stato introdotto un “ballot screen” in Europa che suggerisce agli utenti di IE di valutare l’installazione di un set di browsers alternativi. Il pannello in questione rappresenta l’esito conclusivo di una lunga disputa legale che ha visto protagoniste Microsoft e l’Unione Europea circa la contestazione, di fatto “istigata” da Opera, che BigM avesse un indebito vantaggio dalla possibilità di includere IE direttamente all’interno di Windows.

La schermata, che appare solo a quegli utenti che hanno settato IE come browser predefinito, lista i 12 browsers più diffusi in Europa insieme ad una breve descrizione. L’utente può quindi scegliere uno o più programmi da installare o semplicemente andare avanti con IE. I browsers appaiono su una scroll bar orizzontale: i cinque più popolare (Chrome, Firefox, IE, Opera e Safari) appaiono in ordine casuale quando la schermata viene presentata, con un reminder disponibile in caso di ulteriore scroll.

Vi sono tuttavia alcuni difetti evidenti che, ancorché noti agli addetti ai lavori, non sono stati comunicati al grande pubblico. Vi sono molti utenti – forse una minima percentuale ma di certo un numero consistente se considerato su base continentale – che non hanno alcuna idea di cosa sia il ballot screen e ritengono si tratti di una qualche forma di virus che sta tentando di danneggiare il proprio sistema. Nei primi giorni successivi all’introduzione del ballot screen in alcuni paesi, si è potuto assistere ad un incremento dei downloads di Firefox ed Opera. La cosa pare alquanto lontana dall’esaurirsi: Mozilla ha rilevato circa 50/mila downloads rivenienti dallo screen, mentre Opera asserisce di non aver ancora precisamente quantificato i prelievi del proprio browser stante la concomitante uscita della nuova versione del loro programma. Cionondimeno Opera ha comunque potuto osservare una significativa crescita della domanda rivolta al proprio browser: almeno il 130% in più del normale. Circa la meta di questa quota proviene dal ballot screen.

Evidentemente esiste una qualche disparità comportamentale tra i singoli paesi: in Ungheria la crescita è del 58%, in Polonia del 328%. Le differenze non sembrano determinate da sostanziali disparità culturali o locali. L’unica spiegazione plausibile è che il ballot screen (disponibile per tutti gli utenti IE a partire da metà Maggio) è ancora in fase di rilascio in e può non essere apparso con il medesimo impatto in tutti i paesi ove è stato sinora reso utilizzabile.

Annunci

Info andrea
Andrea vive e lavora a Roma. Due figli, una moglie ed una serie infinita di gadget tecnologici per restare in contatto con il mondo e con se stesso.

3 Responses to Ballot screen…

  1. Pingback: Ballot screen… | Memegeek.it

  2. Pingback: Notizie dai blog su Il ballot screen favorisce Opera

  3. Pingback: Notizie dai blog su Un mese di browser ballot screen: i risultati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: